· Città del Vaticano ·

Celebrate a Kinshasa le esequie del cardinale Laurent Monsengwo Pasinya

Per un’Africa unita contro l’ingiustizia l’egoismo e lo sfruttamento dei poveri

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
21 luglio 2021
Il cardinale Laurent Monsengwo Pasinya «ci lascia una pesante eredità» e «il modo migliore per onorare la memoria» di «questo grande uomo è continuare la lotta di cui era solo l’umile servitore», per vedere finalmente «il Congo in piedi, unito e prospero», e «i figli e le figlie del continente africano» riunirsi — «senza distinzione di lingue, tribù, religioni, classi sociali» — per respingere «l’ingiustizia, l’egoismo, lo sfruttamento dei poveri e impegnarsi a costruire in pace questo Congo dei nostri sogni, questo Congo più bello di prima, come cantiamo nel nostro inno nazionale». Così il cardinale cappuccino Fridolin Ambongo Besungu ha ricordato il suo predecessore sulla cattedra dell’arcidiocesi metropolitana di ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno