· Città del Vaticano ·

Si temono nuovi disordini dopo la tregua del fine settimana

Riprende il processo all’ex presidente sudafricano Zuma

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
19 luglio 2021
Johannesburg , 19. È ripreso oggi il processo per corruzione che vede imputato l’ex presidente del Sud Africa, Jacob Zuma, e si temono nuovi tumulti dopo quelli seguiti alla sua incarcerazione per oltraggio alla corte la scorsa settimana. Condannato a quindici mesi, Zuma si era rifiutato di comparire davanti ai giudici nelle precedenti udienze. Nel fine settimane, tuttavia, sembrano essersi allentate quelle che i media locali considerano le peggiori tensioni mai registrate nel Paese dalla fine dell’apartheid negli anni ‘90. I disordini della settimana scorsa hanno causato un’ondata di saccheggi, incendi e violenze nelle quali sono morte oltre 200 persone, costringendo il governo a schierare circa 2.500 soldati nelle due province più densamente abitate del Paese e epicentro delle sommosse: Gauteng, dove si trova ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno