Il progetto “volante” del Ponte Farnese

Un sogno dal passato che parla di futuro

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
17 luglio 2021
L’artista francese Olivier Grossetête, uno dei nomi più noti nell’arte contemporanea ecosostenibile, nei giorni scorsi ha “completato” l’opera di Michelangelo così come immaginata nel xvi secolo da Papa Paolo iii Farnese: un ponte per collegare due sponde del Tevere, per avvicinare concretamente Palazzo Farnese ai giardini dell’attuale Villa Farnesina, verso Ponte Sisto a Trastevere. L’idea è stata promossa dall'Ambasciata di Francia, insieme all'Institut Français Italia, con il sostegno del gruppo We build e in collaborazione con Villa Farnesina e Accademia dei Lincei. Il progetto si inserisce nell'ambito dei lavori di restauro, appena iniziati, delle facciate laterali e del tetto di Palazzo Farnese, restauri che termineranno nel 2025. Il ricorso a quest’artista è anche un modo per raccontare, ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno