PER LA CURA DELLA CASA COMUNE
Le Comunità Laudato si’
Novellara

Con un ricordo nel cuore

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
05 luglio 2021

La Comunità Laudato si’ di Novellara nasce il 4 ottobre 2019, significativo giorno dedicato al patrono d’Italia Francesco d’Assisi, su iniziativa della sua Unità pastorale Beata Vergine della Fossetta e da Slow Food Reggio Emilia. Da subito l’iniziativa raduna persone anche dai comuni vicini della bassa reggiana, a formare un gruppo di una trentina di partecipanti provenienti da esperienze personali, culturali e religiose differenti tra loro. Uno degli obiettivi che accompagna il gruppo fin dai primi incontri è la volontà di acquisire maggior consapevolezza rispetto al complesso intreccio di problematiche ambientali, economiche e sociali in cui ci troviamo immersi, per incentivare la conversione collettiva verso un’ecologia integrale. Ciascuno condivide informazioni, spunti e riflessioni mettendoli a disposizione degli altri a seconda delle proprie sensibilità. «Nei nostri incontri periodici, oltre a coltivare la dimensione formativa, non viene trascurata la spinta e la chiamata all’azione attraverso l’organizzazione di gesti concreti», dice il gruppo. Non solo promozione dunque, ma anche sostegno alle iniziative esistenti e la collaborazione con enti locali, le associazioni e le altre Comunità Laudato si’ limitrofe. Alcune delle iniziative proposte hanno riguardato la distribuzione di copie dell’enciclica e un incontro di riflessione sui suoi contenuti, attraverso l’analisi della società della provincia attraverso gli occhi di un gruppo di sociologi che si occupano di indagare la coesione sociale attraverso specifici indicatori. Un altro incontro aperto ha avuto come tema la salute dei bambini nei loro primi mille giorni di vita, aprendo una panoramica sui rischi che arrivano da un ambiente inquinato e da un’alimentazione poco sana. Altri progetti in corso riguardano il sostegno alle produzioni agroalimentari locali che prediligono un approccio biologico o comunque rispettoso del creato e dunque della salute. Inoltre un gruppo di insegnanti ed educatori attivi nel gruppo sta mettendo a punto un progetto formativo in collaborazione con altri enti del territorio, al fine di mettere al centro bambini e ragazzi per aiutarli ad intraprendere un percorso di vita completo sia a livello fisico che psichico e relazionale. La Comunità di Novellara non dimentica l’importante momento vissuto insieme nel settembre 2020: «È stato un momento di grande gioia poter partecipare, attraverso una nostra piccola rappresentanza, all’incontro in Vaticano con Papa Francesco e Carlo Petrini. Le parole del Santo Padre sono state per noi un grande sostegno a proseguire il nostro cammino, guardando al futuro con speranza. La pandemia ha purtroppo limitato le nostre interazioni, ci ha separato e ha trasferito online i nostri incontri. Ma proprio per questo sentiamo ancora più urgentemente il bisogno di unire le forze per dare il nostro contributo alla cura della casa comune».

di Sabrina Vecchi