Per sant’Alfonso Maria de’ Liguori

Esigenze del Vangelo
e fragilità umana

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
23 marzo 2021

«Uno stile di teologia morale capace di tenere insieme l’esigenza del Vangelo e le fragilità umane»: è questa l’eredità spirituale di sant’Alfonso Maria de’ Liguori a 150 anni dalla sua proclamazione a dottore della Chiesa, avvenuta nel 1871 ad opera di Pio IX. Per l’occasione Papa Francesco ha inviato martedì 23 marzo — data della ricorrenza anniversaria — una lettera a padre Michael Brehl, superiore generale della Congregazione del Santissimo Redentore e Moderatore generale dell’Accademia Alfonsiana, sottolineando in particolare l’esigenza di elaborare una teologia morale che non abbia «paura di accogliere il grido degli ultimi della terra e di farlo proprio». Perché, spiega, «la dignità dei fragili è un dovere morale che non si può eludere o demandare».

Lettera del Papa