· Città del Vaticano ·

In rete
Un sito alla settimana

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
08 ottobre 2020

Videomessaggi verso il 52º Congresso eucaristico internazionale


Prende il largo da oggi un viaggio negli oceani di internet per condividere, ogni settimana, quanto accade nella rete e in rete. E per offrire l’opportunità, in ogni lettura, di tuffarsi dalle pagine del quotidiano fondato nel 1861 sino alle più recenti pubblicate tra le onde del web. Come quanto accaduto sul portale video YouTube. Nei giorni di settembre inizialmente stabiliti per il Congresso eucaristico internazionale di Budapest, rimandato al prossimo anno a causa della pandemia, si è tenuto on line un pre-incontro nel segno dell’eucarestia. Da undici paesi dei cinque continenti i relatori e i testimoni invitati hanno condiviso i loro videomessaggi.

Il presidente del Pontificio comitato per i congressi eucaristici internazionali, monsignor Piero Marini, ha sottolineato come «anche senza liturgia e senza riti di festa il nostro culto non si è mai interrotto perché l’eucarestia è diventata vita donata, gesto di comunione e di responsabilità per la vita dei fratelli». Il cardinale Péter Erdő, primate di Ungheria, ha ricordato: «Abbiamo trasmesso tante messe on line, ma tutti sapevamo che questo non equivaleva alla presenza personale. Quest’anno è stato dominato dal desiderio dell’eucaristia».

Guardando al 52º Congresso eucaristico internazionale che si terrà a Budapest dal 5 al 12 settembre 2021, Papa Francesco dopo la preghiera mariana dell’Angelus, il 20 settembre scorso, ha invitato a proseguire, «spiritualmente uniti, il cammino di preparazione trovando nell’eucaristia la fonte della vita e della missione della Chiesa».


Corso di musica liturgica online


Un corso multimediale per la formazione di base degli animatori musicali delle celebrazioni liturgiche: lo promuove, per il quattordicesimo anno, l’Ufficio liturgico della Conferenza episcopale italiana. L'iniziativa, erogata interamente in modalità e-learning, è rivolta agli animatori liturgico-musicali delle parrocchie e delle comunità religiose. «L’evento musicale nella liturgia», si legge nella presentazione del corso, «costituisce una componente essenziale; la celebrazione si esprime anche attraverso il codice musicale. Pertanto è necessaria un’adeguata preparazione degli animatori che non sempre le chiese locali riescono a garantire». Un’aula virtuale con dispense ed esercitazioni è a disposizione degli studenti in un percorso didattico che prevede dirette web e laboratori. Superato il triennio di formazione si conseguirà il diploma in Musica liturgica online.

Le iscrizioni sono possibili fino al 31 ottobre. Rigorosamente online.

a cura di Fabio Bolzetta