· Città del Vaticano ·

Tre appuntamenti con il Pontefice

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg

Tra sabato e domenica il rosario nei Giardini vaticani, la messa di Pentecoste e il Regina Caeli con i fedeli in piazza San Pietro

26 maggio 2020

Il rosario nei Giardini vaticani, davanti alla Grotta di Lourdes, la messa nel giorno di Pentecoste nella basilica di San Pietro e la ripresa della preghiera del Regina Caeli con i fedeli in piazza San Pietro: questi i tre appuntamenti fissati tra sabato pomeriggio e domenica mattina da Papa Francesco, che con il suo stile semplice e diretto di vicinanza vuole continuare a condividere le ansie e le speranze dell’umanità in questo tempo segnato dalla pandemia da covid-19.

Alle 17.30 del 30 maggio il Pontefice presiederà la recita del rosario in diretta mondivisione con un pensiero particolare per coloro che sono morti e per chi sta lottando in prima linea, eroicamente, rischiando la vita per aiutare gli altri.

Un grande “ponte di preghiera” unisce infatti la celebrazione mariana a conclusione del mese di maggio dedicato alla Madre di Dio, con lo straordinario momento di comunione vissuto il 27 marzo in piazza San Pietro. E anche con quella “inedita” Via Crucis, la sera del Venerdì santo, sempre in piazza San Pietro.

E così, proprio per rappresentare l’umanità intera, le “decine” del rosario saranno recitate da persone toccate direttamente, e pesantemente, dal coronavirus. Ci saranno un medico e un’infermiera, a dare “voce” a tutto il personale impegnato nelle corsie degli ospedali; una persona guarita dal contagio e un’altra che, invece, ha perso un familiare; un sacerdote cappellano ospedaliero e una suora infermiera, a nome dei tantissimi religiosi che continuano a essere accanto a chi sta soffrendo; un farmacista e una giornalista che hanno continuato a svolgere il loro sevizio sempre e comunque; un volontario della Protezione civile con la famiglia, a testimoniare il coraggio di chi ha scelto di dare una mano. E ci sarà anche una giovane famiglia che proprio in questi giorni ha avuto il dono di un figlio.

La celebrazione — che avrà per tema «Assidui e concordi nella preghiera, insieme con Maria (Atti degli apostoli 1, 14)» — è stata promossa dal Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, e si svolgerà in collegamento con alcuni santuari mariani di tutti i continenti.

L’indomani mattina, domenica 31 alle ore 10, il vescovo di Roma presiederà la messa della domenica di Pentecoste, senza concorso di fedeli, presso la cappella del Santissimo Sacramento nella basilica vaticana.

Poi a mezzogiorno si affaccerà dalla finestra dello studio privato del Palazzo apostolico per il Regina Caeli.