Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Zika
spaventa il mondo

· L’Oms prevede quattro milioni di casi ·

Spaventa L’epidemia di Zika, il virus che genera gravi malformazioni fetali e sindromi neurologiche. La malattia «si sta propagando in maniera esplosiva» hanno fatto sapere ieri da Ginevra i tecnici dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), che ha convocato un vertice d’emergenza per il prossimo 1 febbraio.

Bambini brasiliani si proteggono durante una disinfestazione (Reuters)

L’obiettivo è quello di valutare se il diffondersi dell’infezione debba essere dichiarato un’emergenza sanitaria mondiale. L’ultima volta che l’Organizzazione ha dichiarato una emergenza sanitaria mondiale è stato nel 2014 con l’esplosione dell’epidemia del virus Ebola in Africa occidentale, che ha ucciso oltre 11.000 persone.

L’Organizzazione prevede al momento circa quattro milioni di casi di contagio nel continente americano, dei quali un milione e mezzo solo in Brasile, il Paese più colpito dall’epidemia. «Il livelli di allerta è estremamente elevato» ha sottolineato l’Oms. E questo perché Zika, che normalmente determina infezioni lievi, con molta probabilità è collegato alla comparsa in Brasile di oltre 4000 casi di microcefalia fetale — una gravissima patologia che porta alla nascita di bambini con cervello di dimensione ridotte — in nati da madri che appunto erano state infettate.

Per il virus, trasmesso dalla zanzara Aedes Aegypti, la stessa che causa il dengue e la febbre gialla, non esistono cure né vaccini.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE