Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Vladimir Putin conciliante sulle elezioni ucraine

· Mosca rispetterà l’esito delle presidenziali ·

Un improvvisato memoriale in ricordo delle vittime dei disordini di inizio anno a Kiev (Reuters)

Il presidente russo Vladimir Putin apre uno spiraglio di dialogo con le autorità di Kiev: alla vigilia dall’apertura dei seggi, il leader del Cremlino ha dichiarato che Mosca «rispetterà la scelta del popolo ucraino» alle presidenziali di domenica e lavorerà con il capo di Stato eletto. Ma il presidente russo non ha mancato di ribadire che le condizioni in cui si svolgeranno le elezioni non rispettano gli standard internazionali, perché nel Paese vicino, ha detto, è «in corso una guerra civile senza quartiere». Quello lanciato ieri da Putin al forum economico di San Pietroburgo resta in ogni modo un messaggio di distensione che potrebbe contribuire a una riduzione delle violenze che sconvolgono l’est dell’Ucraina, teatro di combattimenti ormai quotidiani tra le truppe fedeli a Kiev e gli insorti filo-russi: violenze che hanno fatto anche ieri un numero imprecisato di morti.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE