Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Vita quotidiana

· Il cardinale Baldisseri parla dell’«Amoris laetitia» alla Conferenza episcopale dell’India ·

Non un’astratta riflessione teologica, ma uno sguardo «misericordioso» sulla quotidianità, nella consapevolezza che «l’istituzione familiare sta sopportando una delle più gravi crisi della storia». 

Ranbir Singh Kaleka, «Famiglia» (1983)

Ha parlato di «casi concreti della vita» di ogni giorno il cardinale Lorenzo Baldisseri agli oltre centotrenta presuli della Conferenza dei vescovi di rito latino dell’India, in assemblea plenaria dal 31 gennaio. All’uditorio, riunito fino all’8 febbraio a Bhopal nello stato Madhya Pradesh, per discutere sulla «Promozione della gioia dell’amore nelle nostre famiglie», il segretario generale del Sinodo dei vescovi ha presentato i contenuti dell’esortazione apostolica Amoris laetitia.

Il porporato ha tenuto la sua relazione nel secondo giorno dei lavori — mercoledì 1° febbraio — prendendo spunto dall’«Inno alla Carità» di san Paolo (1 Corinzi, 13, 4-7), così come viene citato da Papa Francesco proprio nel documento sinodale. Perché quando l’apostolo scrive che «l’amore è paziente», che «non è geloso, non si gonfia, non manca di rispetto, non si adira, non tiene conto del male ricevuto, non gode dell’ingiustizia» ma al contrario «tutto crede, tutto spera, tutto sopporta» sta di fatto «che ogni giorno ciò può essere messo alla prova in ogni famiglia».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

06 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE