Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Verso un compromesso in Ucraina

· Si dimette il premier mentre il Parlamento abolisce le leggi che limitavano il diritto a manifestare ·

Kiev, 28. Il Parlamento ucraino ha abrogato con 361 voti a favore su 450 e solo 2 contrari, le legge anti-proteste approvate due settimane fa, uno degli elementi che aveva innescato le violente manifestazioni di piazza a Kiev e nel resto del Paese. Il risultato è stato accolto in aula da un lungo applauso. La riunione del Parlamento è stata resa possibile dopo un incontro avvenuto ieri tra il presidente e i leader dell’opposizione. Il premier, Mikola Azarov, ha intanto rassegnato le dimissioni nel tentativo di facilitare una soluzione politica dopo due mesi di crisi.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

14 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE