Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Verso un accordo con l’Iran

· Kerry vola a Ginevra ·

Il segretario di Stato americano, John Kerry, si reca in queste ore a Ginevra per partecipare ai colloqui sul programma nucleare iraniano. Una decisione dell’ultimo minuto, resa nota dal dipartimento di Stato americano, che potrebbe indicare un’imminente intesa con Teheran.

A Ginevra, secondo fonti diplomatiche, sta arrivando anche il ministro degli Esteri francese, Laurent Fabius. Secondo la portavoce del dipartimento di Stato, Jen Psaki, Kerry andrà nella città elvetica per «aiutare a limare le differenze nel negoziato» e  siederà a un tavolo a tre con l’alto rappresentante per la Politica estera e di sicurezza comune dell’Ue, Catherine Ashton, e il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif.

L’incontro avrà luogo a margine dei colloqui del gruppo cinque più uno (Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia, Russia e Cina, membri permanenti del Consiglio di sicurezza dell’Onu, più la Germania) con Teheran. Dichiarazioni di tenore sostanzialmente positivo, e anche qualche concreta indicazione di possibile svolta, avevano accompagnato ieri la prima delle due giornate di trattative.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE