Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Verso la fine dei raid nello Yemen

· La Casa Bianca apprezza l’impegno della coalizione saudita ·

La Casa Bianca ha accolto oggi con favore l’impegno dell’Arabia Saudita di mettere fine ai raid aerei nello Yemen.

Forze lealiste nei pressi della città di Taiz assediata dai ribelli huthi (Reuters)

Lo ha detto il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, commentando la dichiarazione del portavoce della coalizione araba a guida saudita, Ahmed Al Assiri, che ha annunciato l’avvicinarsi «della fine della fase di combattimento» contro i ribelli huthi nello Yemen. Questa campagna — iniziata il 26 marzo dell’anno scorso dopo l’offensiva degli huthi che dal settembre del 2014 controllano la capitale Sana’a — non ha tuttavia permesso alle forze del legittimo presidente Abd Rabbo Mansour Hadi di riconquistare tutti i territori perduti in una guerra che ha già provocato oltre 6200 morti e una grave crisi umanitaria.

E sei organizzazioni non governative hanno lanciato ieri da Parigi «un grido di allarme» per una «crisi umanitaria dimenticata» dai mass media che oltre alle migliaia di vittime civili ha causato la distruzione di infrastrutture, ha seminato nel Paese mine antiuomo, ha portato milioni di bambini a soffrire di malnutrizione acuta a causa del crollo degli approvvigionamenti.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 febbraio 2020

NOTIZIE CORRELATE