Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Verso il Sinodo dei vescovi del 2014

· A Nazareth, Barcellona e Loreto ·

La basilica dell’Annunciazione a Nazareth, la Santa Casa di Loreto, il tempio della Sagrada Família a Barcellona, ma anche e la grande Plaza de Colón a Madrid e altre città: centinaia di migliaia di fedeli si sono dati appuntamento in questi luoghi per unirsi a Papa Francesco nella festa della Santa Famiglia.

In videocollegamento con piazza San Pietro, hanno partecipato all’Angelus recitato a mezzogiorno di domenica 29 dicembre dal vescovo di Roma.

In precedenza avevano preso parte a celebrazioni eucaristiche caratterizzate proprio da particolari intenzioni di preghiera per la famiglia, che sarà protagonista del Sinodo dei vescovi in programma dal 5 al 19 ottobre 2014 sul tema: «Le sfide pastorali della famiglia nel contesto dell’evangelizzazione».

In Terra Santa, nella città in cui Gesù ha vissuto per trent’anni, è stato proprio il segretario generale del Sinodo dei vescovi, l’arcivescovo Lorenzo Baldisseri, a tenere l’omelia. La prossima assemblea sinodale — ha detto il segretario generale — è chiamata «a illustrare e far conoscere la bellezza del progetto di Dio e lo splendore dell’amore vero, vissuto nella famiglia. Deve allo stesso tempo affrontare le realtà attuali, le situazioni difficili, ispirandosi alla vita familiare di Giuseppe e Maria, che hanno fatto crescere, hanno curato, hanno protetto, Gesù, il figlio. Proprio perché la famiglia è la culla della vita, è l’amore che è frutto, è la comunione che edifica — ha aggiunto — l’umanità persisterà nel tempo e nello spazio nella misura in cui sarà sana, solida ed efficace».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE