Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Verso il giubileo degli ammalati

· ​Convegno sulla cura delle persone colpite dalla lebbra ·

Nonostante la terapia multifarmaco abbia permesso di curare sedici milioni di lebbrosi, ogni anno nel mondo si segnalano duecentomila nuovi casi, prevalentemente in India, Indonesia e Brasile, ma anche in altri dieci Paesi tra Africa e Asia: perciò non può mancare l’impegno della Chiesa nella cura dei malati e il sostegno a chi ne è guarito. Perché la lebbra è accompagnata da un pesante quanto ingiustificato stigma sociale, che distrugge il futuro di chi ne è colpito, condannandolo spesso all’emarginazione. Prende le mosse da tali premesse il convegno internazionale «Per una cura olistica delle persone affette dal Morbo di Hansen rispettosa della loro dignità» che si svolgerà dal 9 al 10 giugno all’Istituto patristico Augustinianum di Roma.

Presentata nella Sala stampa della Santa Sede martedì 7, la conferenza è organizzata dal Pontificio Consiglio per gli operatori sanitari, con le fondazioni “Il Buon Samaritano” e “Nippon”, in collaborazione con le fondazioni “Raoul Follereau”, “Sasakawa Memorial Health” e il Sovrano militare ordine di Malta (Smom). Al termine dei lavori i congressisti parteciperanno alle iniziative per il giubileo degli ammalati e delle persone con disabilità in programma con Papa Francesco nel fine settimana.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE