Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Verità
sulle violenze in Pakistan

· Chiesta l’istituzione di una commissione per fare luce sulla strage di Youhanabad ·

Mentre è salito a venti il numero delle vittime della strage di Youhanabad, leader politici e religiosi chiedono al Governo pakistano del Punjab di istituire al più presto un’apposita commissione d’inchiesta sulla strage, che si occupi sia dell’attentato terroristico del 15 marzo scorso alle due chiese cristiane, sia di individuare i responsabili del linciaggio seguito al massacro, quando la folla ha ucciso due sospetti terroristi.

Alcuni leader cristiani — riferisce Fides — hanno rimarcato presso le autorità la negligenza nel prevenire la violenza terrorista e i tumulti seguiti. Rabbia e frustrazione sono cresciute a causa dell’impunità che si registra in numerosi casi di violenze. «Il governo deve occuparsi di più dei cristiani e delle minoranze religiose», soprattutto ora che la gente sta gradualmente tornando a Youhanabad, ha spiegato Joseph Nadeem, responsabile della “Renaissance Education Foundation”, che si occupa dell’istruzione di famiglie povere. «La polizia sta rilasciando molti arrestati e la situazione ora è tranquilla» ha proseguito. «Speriamo di vivere una Pasqua serena e pacifica».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE