Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Vaccinazioni per decine di migliaia di bambini afghani

· ​Intesa con i talebani ·

 Vaccinazioni a Kabul

L’Onu ha nelle scorse ore potuto vaccinare decine di migliaia di bambini in tre distretti della provincia meridionale afghana di Kandahar, grazie a un significativo accordo con i talebani, molto presenti nella zona. La conferma dei contatti con gli insorti, e dell’avvenuta vaccinazione, è stata fornita all’emittente televisiva dal coordinatore umanitario delle Nazioni Unite per l’Afghanistan, Toby Lanzer. Con l’ausilio di 503 operatori sanitari e con l’appoggio del Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (Unicef) e dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), le autorità afghane hanno potuto procedere alla somministrazione della prima delle tre dosi di vaccino per oltre 43.000 bambini nei distretti di Shahwalikot, Miyanshin e Nesh. Lanzer, dopo aver indicato di avere incontrato con i suoi collaboratori responsabili sanitari dei talebani per potere procedere alle vaccinazioni, ha ricordato che, lo scorso anno, il distretto di Shahwalikot ha registrato cinque nuovi casi di polio. Si tratta senza dubbio di un deciso cambio di rotta da parte dei talebani. Spesso, in passato, i miliziani hanno rifiutato le vaccinazioni, convinti che fossero una cospirazione dell’occidente per sterilizzare i bambini.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 ottobre 2018

NOTIZIE CORRELATE