Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Un’agenzia mondiale
contro la tratta

· Proposta alla plenaria della Pontificia Accademia delle scienze sociali ·

 Occorre un’agenzia mondiale anti tratta che abbia l’autorità di far applicare i protocolli firmati dai vari Stati.

È una delle proposte elaborate nel corso della sessione plenaria della Pontificia Accademia delle scienze sociali e presentate durante la conferenza stampa, svoltasi, martedì mattina, 21 aprile, nella Sala Stampa della Santa Sede.

La presidente Margareth Archer, presidente della Pontificia accademia, ha ripercorso a grandi linee i temi trattati durante gli incontri, sottolineando la necessità di colpire non solo l’offerta di persone schiavizzate, ma anche la domanda, ossia gli imprenditori che sfruttano il lavoro forzato e chi utilizza la prostituzione. La presidente ha anche spiegato la drammatica situazione delle persone oggetto di tratta che vengono rimpatriate. Queste persone, per la maggioranza appartenenti a famiglie povere o miserabili, quando rientrano rischiano la loro incolumità. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

06 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE