Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Una vita
tra due giganti

· Diego Laínez alle origini dei gesuiti ·

Il settanteseiesimo volume della collana Bibliotheca Instituti Historici Societatis Iesu, edito dall’Institutum Historicum Societatis Iesu è incentrato sul tema Diego Laínez (1512-1565) and his Generalate (Roma, 2015, pagine XX-1074, euro 60).

Centro Aletti, «La presentazione di Gesù al tempio» (2012, Cappella dell’infermeria della Compagnia di Gesù, Roma, particolare)

In un capitolo Lydia Salviucci Insolera sottolinea che la vita del gesuita Diego Laínez, secondo generale della Compagnia di Gesù, si svolge tra due giganti: Ignazio di Loyola e Francesco Borgia.

Egli non vive, però, all’ombra delle due grandi personalità della storia della Chiesa. Laínez si distingue per aver modellato, per così dire, alcune idee di sant’Ignazio rimaste in forma embrionale e nello stesso tempo per aver preso decisioni ulteriori durante il suo generalato, contribuendo a segnare la reale fisionomia della nascente Compagnia. Inoltre prepara per san Francesco Borgia la possibilità di attuare concretamente altre realtà importanti.

Ignazio di Loyola ispira e crea fondamentali scelte spirituali, teologiche e missionarie, Laínez continua a forgiare tali premesse teoriche avviando varie iniziative, e Francesco Borgia le concretizza pienamente. Laínez, quindi, avrà il merito di essere stato non solo il testimone più vicino a sant’Ignazio, ma soprattutto il diretto successore e interprete di tutte le istanze teologiche, di apostolato e quindi anche di tipo culturale ed artistico.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

14 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE