Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Una rete di sostegno e servizi

· Sollecitata da Papa Francesco per le persone autistiche ·

Una «rete di sostegno e di servizi» per «l’assistenza alle persone affette dai disturbi dello spettro autistico». L’ha auspicata Papa Francesco ricevendo stamane, sabato 22 novembre, nell’aula Paolo VI, i partecipanti alla ventinovesima conferenza internazionale promossa dal Pontificio consiglio per gli operatori sanitari.

«È necessario – ha sottolineato il Pontefice – l’impegno di tutti per promuovere l’accoglienza, l’incontro, la solidarietà, in una concreta opera di sostegno e di rinnovata promozione della speranza, contribuendo in tale modo a rompere l’isolamento e, in molti casi, anche lo stigma che gravano sulle persone affette da disturbi dello spettro autistico, come spesso anche sulle loro famiglie. Si tratta di un accompagnamento non anonimo e impersonale, ma che intende anzitutto ascoltare le profonde esigenze che sgorgano dal profondo di una patologia, che molte volte stenta non solo ad essere diagnosticata, ma — soprattutto per le famiglie — ad essere accolta senza vergogna o ripiegamenti nella solitudine».

Il testo del discorso del Papa 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 febbraio 2020

NOTIZIE CORRELATE