Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Una preghiera
per chi non ci vuole bene

· Papa Francesco ai ragazzi dell’Azione cattolica ·

«È brutta la gente che parla male degli altri» perché «le chiacchiere non sono cristiane». Il buon cristiano ama tutti ed è sempre pronto a pregare per i nemici, per chi non gli vuole bene affinché si avvicini a Gesù. È la lezione del catechista Francesco per i ragazzi dell’Azione Cattolica ricevuti in udienza venerdì mattina, 20 dicembre, per la presentazione degli auguri natalizi. L’incontro — come del resto sempre accade quando protagonisti sono i bambini — ha assunto subito i toni della familiarità. Il Papa ha intessuto con i suoi piccoli ospiti un vero e proprio dialogo. Tema l’amicizia con Gesù, la vicinanza con lui, dalla quale discende amicizia e vicinanza con tutti «anche con chi non ci vuole bene». Anzi, ha raccomandato il Pontefice, è per questi che si deve pregare e non «fare chiacchiere».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE