Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Una giornata
contro razzismo
e populismi

· ​Organizzata dall’Onu per il 21 marzo ·

Non sono solo celebrative le giornate internazionali delle Nazioni Unite, ma invitano alla riflessione su qualcosa che riguarda tutti. Un modo per sensibilizzare i cittadini del mondo e invitarli a fare anche un piccolo gesto per migliorare lo stato delle cose. E mai come in questa stagione ha senso celebrare la giornata internazionale per l’eliminazione del razzismo. Il 21 marzo, dunque l’Onu invita le nazioni a riflettere su questa emergenza e a organizzare iniziative di sensibilizzazione. Sul tappeto c’è la crescita di movimenti politici populisti e nazionalisti che, come rileva l’Onu, si stanno propagando nel mondo alimentando il razzismo, la xenofobia e l’intolleranza spesso indirizzata contro i migranti e i rifugiati e in particolare nei confronti delle persone di origine africana. Per questo, con la risoluzione del 15 gennaio scorso che mira all’eliminazione totale del razzismo, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha sentito il bisogno di riaffermare che tutti gli esseri umani nascono liberi e uguali per dignità e diritti e che hanno la stessa capacità di partecipare in maniera costruttiva allo sviluppo e al benessere della società. La risoluzione sottolinea anche che qualsiasi dottrina che sostiene la superiorità razziale è falsa, «moralmente condannabile, socialmente ingiusta e dannosa e deve essere rigettata». Tendayi Achiume, esperta Onu sulle forme di razzismo contemporaneo, nel suo ultimo rapporto sul tema lancia l’allarme sulla minaccia che il populismo nazionalista rappresenta riguardo ai principi di uguaglianza e di non discriminazione.

di Anna Lisa Antonucci

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 luglio 2019

NOTIZIE CORRELATE