Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Una famiglia di nome Bergoglio

Tra le antiche pagine della «Gazzetta d’Asti» emergono le tracce della famiglia Bergoglio, e notizie su "nonna Rosa", Rosina Vassallo, nata a Piana Crixia, nell’entroterra ligure, il 27 febbraio 1884, sposata a Torino nel 1907 con Giovanni Bergoglio (Asti, 1884 – Buenos Aires, 1964).

Rosina negli anni Venti fu dirigente dell’Unione donne cattoliche di Asti, mentre il figlio Mario faceva parte della Federazione giovanile diocesana. In archivio è stato ritrovato anche un verbale dell’Unione femminile cattoliche italiane risalente al 1924, dove è registrato un intervento della signora Rosina Bergoglio, all’epoca consigliera di moralità. La donna — come raccontato da Lucia Capuzzi su l’«Avvenire» dello scorso 12 gennaio — fu un punto di riferimento per la formazione religiosa del nipote. Anticipiamo quanto pubblicherà in una pagina speciale il settimanale diocesano piemontese il prossimo 17 gennaio: tra le tante notizie curiose, c'è anche la conferenza che un giovanissimo Mario Bergoglio tenne sul papato nel novembre del 1925, per iniziativa della presidenza della Federazione giovanile diocesana.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Briefing Sulle Conclusioni Del Sinodo Per La Famiglia

20 ottobre 2014

Prossimi eventi

NOTIZIE CORRELATE