Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Una donna
in seminario

· Dagli Stati Uniti la testimonianza di un percorso educativo ·

Di recente ho partecipato ai vespri in onore del rettore uscente all’Istituto di studi superiori cattolici. Quando è giunto il momento per lui di dire qualche parola, il festeggiato ha chiesto: «Mi rivolgo a tutti gli studenti: potreste per favore alzarvi in piedi?». 

La chiesa del Mundelein (University of Saint Mary of the Lake)

La richiesta, apparentemente innocua, mi ha gettata in un parossismo d’indecisione. Tutti gli studenti? Ho pensato. Certamente non si riferisce a me? Ma ha detto tutti gli studenti. Lo scrive Dawn Eden aggiungendo: mi sono alzata lentamente dal banco in mezzo alla cappella affollata. Il rettore si è guardato attorno, da un lato all’altro, senza incontrare il mio sguardo. Ha fatto un largo sorriso. «Quest’anno ci sono stati duecentoventicinque uomini». Sono scivolata lentamente a sedere. È stata solo una delle tante esperienze fatte al seminario di Mundelein, l’istituto dell’Illinois nel quale sono entrata lo scorso anno, fondato per preparare gli uomini al sacerdozio per l’arcidiocesi di Chicago. Per buona parte del tempo che ho trascorso qui, sono stata l’unica donna nel campus, sebbene di recente il numero di studentesse residenti sia raddoppiato.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

12 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE