Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Una candela accesa
per la Francia

· Iniziativa dell’episcopato nella solennità dell’Assunta ·

Parigi, 13. In raccoglimento, dentro una chiesa, dopo aver acceso una candela: è il nuovo invito che l’arcivescovo di Marsiglia, Georges Pontier, presidente della Conferenza episcopale francese, e l’arcivescovo di Rouen, Dominique Lebrun, hanno rivolto ieri ai cattolici in vista del 15 agosto, giorno in cui si celebra la solennità dell’Assunzione della Beata Vergine Maria. 

L’appello fa seguito ai numerosi interventi con i quali l’episcopato ha esortato i fedeli a pregare «per la Francia» dopo la lunga serie di attentati, di matrice islamica, che l’hanno colpita. Ultimo, in ordine di tempo, l’assassinio di don Jacques Hamel, 85 anni, ucciso il 26 luglio mentre celebrava messa nella chiesa di Saint-Étienne-du-Rouvray, in Normandia.

Il 15 agosto occupa un posto particolare nel cuore dei francesi: «Nel 1638 — sottolinea una nota diffusa sul sito in rete della Conferenza episcopale — re Luigi xiii consacrava la Francia alla Vergine Maria ponendo il nostro Paese sotto la sua protezione. E chiese che ne fosse fatta memoria in tutta la Francia in occasione della festa del 15 agosto».

Tuttora questa storica devozione del popolo francese non sembra affatto vacillare, nonostante la crescente secolarizzazione della società. Lo confermava, nel 2014, un sondaggio a cura dell’Ifop, che rivelava che il 38 per cento dei francesi dichiara di pregare la Madonna. Intervistato a questo proposito dal quotidiano francese «La Croix», padre Nicolas de Bremond d’Ars, prete della diocesi di Parigi specializzato in scienze sociali della religione, afferma che la popolarità di Maria nel Paese «non ha mai avuto fine», aggiungendo che non ha praticamente subito «le fluttuazioni della pratica religiosa». E tale tendenza viene evidenziata dall’altissimo numero di iniziative emerse su tutto il territorio nazionale in questo ferragosto.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE