Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Un thriller senza stupri o donne squartate?

«Dato che la violenza contro le donne nella narrativa ha ormai raggiunto vette ridicole, lo Staunch Book Prize invita gli autori e le autrici di thriller a farci saltare sulle sedie senza rispolverare gli stessi vecchi cliché, in particolare senza usare i personaggi femminili che subiscono abusi sessuali o sono fatti fuori (per quanto ingegnosamente)»: così si legge sul sito ufficiale del nuovo premio letterario inglese, che ammette in gara solo thriller in cui non compaiano donne «picchiate, molestate, sessualmente sfruttate, violentate o uccise». Della giuria del premio, fondato dalla scrittrice e sceneggiatrice Bridget Lawless, farà parte anche l’attrice e scrittrice Doon Mackichan, che ha realizzato per la Bbc un documentario sull’incremento di violenza sulle donne in tv. Il romanzo vincitore sarà proclamato il prossimo 25 novembre, in concomitanza con la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne. «Sicuramente non sono la sola — ha dichiarato Lawless — a essere sempre più disgustata da queste rappresentazioni di violenza. Sono rappresentazioni che ampliano, esagerano e normalizzano ciò che accade alle donne nel mondo reale»

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE