Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Un posto nella Chiesa

· Il saluto del Papa per il raduno dei giovani cattolici a Wembley ·

Londra, 9. Papa Francesco ha inviato un «saluto speciale», e la sua benedizione, ai giovani, oltre settemila, riuniti sabato nello stadio londinese di Wembley, in occasione di “Flame 2”, la Giornata di preghiera promossa dalla Conferenza episcopale di Inghilterra e Galles. Il messaggio è stato trasmesso, a nome del Santo Padre, dal nunzio apostolico in Inghilterra, arcivescovo Antonio Mennini. 

Nel testo si ricordano le parole rivolte dal Papa ai giovani filippini durante il recente viaggio apostolico nel Paese asiatico: «Dio ci sorprende. Lasciamoci sorprendere da Dio. Rifiutiamo — aveva detto il Santo Padre il 18 gennaio scorso — la psicologia del computer che ci fa pensare di sapere tutto. Sul computer si trovano tutte le risposte sullo schermo, ma nessuna sorpresa... Lasciatevi sorprendere da Dio. E non temete le sorprese! Vi scuotono il terreno sotto i piedi! E rendono tutto insicuro, ma ci spingono ad avanzare nella giusta direzione. Il vero amore fa che vi spendiate nella vita, vi lascia le tasche vuote. San Francesco morì con le mani vuote, con le tasche vuote, ma con un cuore stracolmo». Il messaggio è stato ascoltato da giovani di età compresa fra i 15 e i 30 anni di età, arrivati nello stadio londinese per un raduno considerato tra i più importanti del Regno Unito. Si è trattato di una giornata di preghiera ma anche di incontro e di festa, conclusasi con l’adorazione eucaristica guidata dall’arcivescovo di Westminster e presidente della Conferenza episcopale di Inghilterra e Galles, il cardinale Vincent Gerard Nichols. «Siamo molto soddisfatti — ha sottolineato don Dermott Donnelly, responsabile della pastorale giovanile nella diocesi di Hexham and Newcastle — perché siamo riusciti a raggiungere il numero di giovani al quale puntavamo».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE