Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

In cerca di futuro

· La situazione in Siria nelle parole dell'arcivescovo di Damasco dei maroniti ·

«Se il mondo ha dimenticato la Siria, il Signore sta vegliando su di essa e non lascerà la barca in pericolo!»: è quanto scrive in una lettera l’arcivescovo di Damasco dei Maroniti, monsignor Samir Nassar, in merito all’attuale situazione in cui versa la popolazione siriana e l’intero paese.

«Molto spesso si dice che la guerra siriana sia la peggiore e la più crudele di cui il mondo è testimone dopo la seconda guerra mondiale. Il fatto che in apparenza gran parte della violenza sia diminuita — scrive l’arcivescovo nella lettera pubblicata dal sito indcatholicnews.com — ci ha spinti a chiederci se gran parte del mondo si ricorda della Siria, mentre è in realtà sopraffatta dalla miseria e schiacciata da gravi problemi».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE