Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Un Papa mediatico

· Pio XII protagonista all’International Catholic Film Festival «Mirabile dictu» ·

Papa Pio XII è stato il protagonista assoluto, martedì 17 maggio, dell’International Catholic Film Festival «Mirabile Dictu» in corso a Roma (fino al 21 maggio) nell’Auditorium della Conciliazione. La Filmoteca Vaticana ha contribuito all’omaggio con tre documenti del suo archivio. Il primo è Conclave ed elezione di Pio XII , del 1939, che illustra i preparativi che portarono all’elezione del cardinale Eugenio Pacelli. In questa pellicola, con una splendida fotografia, la macchina da presa entra nella Cappella Sistina seguendo l’allestimento per la votazione, scruta nella sartoria, dove si stanno preparando gli abiti e le scarpe per il nuovo Pontefice, e si sofferma sulle tante curiosità che tra le mura vaticane precedono questo eccezionale evento storico.

Il secondo titolo è Pastor Angelicus , del 1942, fortemente voluto da Papa Pio XII per essere vicino ai fedeli nel difficile momento della seconda guerra mondiale. Per la prima e unica volta nella storia del cinema si realizza un film su un Papa vivente, un Pontefice fortemente mediatico, capace di utilizzare ogni strumento della comunicazione per ribadire il messaggio di amore cristiano. Il film avrà grande successo non solo in Italia, ma anche all’estero.

Infine, Guerra alla guerra , un documentario antibellico realizzato nell’immediato dopoguerra, con eccezionali immagini del conflitto. Partendo dal monito di Papa Pio XII per scongiurare la guerra, il film illustra l’impegno di Papa Pacelli per sostenere le vittime della guerra e ricondurre le nazioni coinvolte al dialogo. Le immagini, a volte crude, vogliono evidenziare unicamente la follia della guerra, senza vincitori né vinti; quello che resta è solo l’orrore del conflitto e il grido inascoltato del Papa.

Il festival «Mirabile Dictu» — curato da Lia Marabini sotto l’alto patronato del Pontificio Consiglio della Cultura — ha arricchito così, con questa giornata antologica, la sua settimana dedicata ai produttori e ai registi di film, documentari, docu-fiction, serie tv, cortometraggi e programmi che promuovono valori morali universali e modelli positivi. I premi del festival saranno assegnati nella serata di giovedì 19 maggio.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 agosto 2018

NOTIZIE CORRELATE