Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Un ostello spirituale

· Il santuario della spogliazione ad Assisi ·

Un vero e proprio “ostello” spirituale per i giovani, soprattutto per quelli che si recano in pellegrinaggio ad Assisi in cerca del senso della loro vita. Così il cardinale Lorenzo Baldisseri, segretario generale del Sinodo dei Vescovi, ha definito il santuario della spogliazione, l’antica cattedrale cittadina dedicata a Santa Maria maggiore. L’occasione è stata la celebrazione eucaristica presieduta domenica mattina, 20 maggio, nel primo anniversario dell’inaugurazione del santuario.

Questa chiesa, ha sottolineato il porporato, è un invito «a tornare all’essenziale e, pertanto, a tornare a Dio, il Dio divenuto in Gesù povero per amore, secondo le parole di san Paolo». Il santuario è legato alla memoria di san Francesco, il quale, «innamoratosi di “madonna povertà”, volle spogliarsi di tutti i suoi averi, restituendoli al padre Pietro di Bernardone, per essere accolto, completamente nudo, tra le braccia del vescovo Guido». A questo proposito, il cardinale ha osservato come sia incoraggiante sapere che questo «nuovo luogo di preghiera sta registrando un interesse crescente soprattutto fra i giovani», ai quali Papa Francesco ha voluto dedicare la prossima assemblea sinodale in programma a Roma dal 3 al 28 ottobre.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE