Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Per un nuovo ordine di pace e di giustizia

· ​Messaggio di Papa Francesco al settimo vertice delle Americhe a Panamá ·

La speranza di «un nuovo ordine di pace e di giustizia» che promuova «la globalizzazione della solidarietà e della fraternità» è stata espressa da Papa Francesco in un messaggio inviato al presidente di Panamá, Juan Carlos Varela Rodríguez, in occasione del settimo vertice delle Americhe, che si conclude oggi.

Nel messaggio letto dal cardinale segretario di Stato, Pietro Parolin, durante la sessione inaugurale dei lavori svoltasi ieri, il Pontefice denuncia «l’inequità» e «la ingiusta distribuzione delle ricchezze e delle risorse», evidenziamento il fallimento della teoria secondo cui il progresso economico globale genera ricadute favorevoli anche sulle economie emergenti. In realtà il divario tra ricchi e poveri si è andato ulteriormente aggravando e molti popoli continuano a vivere «prostrati nella povertà». Da qui l’invito a realizzare «azioni dirette a favore dei più svantaggiati», a partire dalla garanzia di quei «beni comuni» — come terra, lavoro, casa — dai quali nessuno «dovrebbe rimanere escluso».

Nell'ambito del vertice c'è attesa per l'incontro ufficiale tra il presidente statunitense, Barack Obama, e il capo dello Stato cubano, Raúl Castro, considerato una tappa fondamentale del processo di avvicinamento tra Washington e L'Avana iniziato dai due leader lo scorso 17 dicembre. I due leader si sono stretti la mano già ieri durante la cerimonia di apertura del vertice al Palazzo dei Congressi di Panamá, scambiando qualche battuta alla presenza del segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, del presidente panamense, Juan Carlos Varela, e di altri capi di Stato e di Governo. Un contatto informale, durato pochi minuti, come ha confermato anche la Casa Bianca in un comunicato:

Il testo del messaggio del Papa 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 aprile 2019

NOTIZIE CORRELATE