Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Un mondo con poco lavoro

· Per l’Ilo oltre duecento milioni di persone sono disoccupate ·

Oltre duecento milioni di persone non hanno un lavoro. E quasi 840 milioni di lavoratori possono contare su meno di due dollari al giorno. A disegnare il quadro della situazione globale dell’occupazione è l’Ilo (Organizzazione internazionale del lavoro) in un rapporto pubblicato ieri. L’organizzazione di Ginevra segnala il rischio di una ripresa economica senza occupazione e il peggioramento dei dati soprattutto in riferimento ai giovani, un tema che sarà anche sul tavolo del Forum economico mondiale che si apre mercoledì a Davos.

Nel 2013 202 milioni di persone non hanno svolto attività lavorativa regolare. La cifra — riferisce l’Ilo — è aumentata di cinque milioni rispetto al 2012. Sempre nel 2013 il tasso dei senza lavoro è rimasto fermo al sei per cento, in crescita di 0,5 punti percentuali rispetto al 2007. Ma l’aspetto più inquietante riguarda la mancanza di fiducia: soltanto nell’arco del 2013, 23 milioni di persone hanno abbandonato il mercato del lavoro, molto spesso per la convinzione di non poter trovare un impiego.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 aprile 2019

NOTIZIE CORRELATE