Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Un miliardo di persone
in povertà estrema

· Frena la crescita economica africana ·

Nel mondo quasi un miliardo di persone vivono in condizioni di miseria estrema. Lo ha detto ieri il presidente della Banca mondiale, Jim Yong Kim, sottolineando che è necessario continuare a promuovere una crescita forte per combattere la povertà. 

Kim ha ricordato che negli ultimi venticinque anni questo dato è stato fortemente ridotto, ma ha aggiunto che occorre «riesaminare le nostre strategie per portare fuori da questo status l’ultimo miliardo di persone» se si vuole rispettare l’obiettivo datosi dalla comunità internazionale di porre fine alla povertà estrema entro il 2030.

Kim ha spiegato che le nazioni toccate da questo problema devono «investire nelle persone, specialmente in educazione e sanità» e «costruire reti sociali di protezione, anche contro disastri naturali e pandemie, per garantire che le persone non rimangano intrappolate nella povertà estrema». Il presidente dell’istituto di Washington ha detto che non esiste una formula valida per ogni situazione e ogni Paese, ma ha ammesso che che il contesto finanziario ed economico globale non consente ai Paesi in via di sviluppo di uscire dalla crisi se non adottando «riforme strutturali complete per promuovere la crescita». In assoluto è l’Asia il continente con il numero maggiore di poveri, ma in rapporto alla popolazione resta l’Africa quello più devastato. Tra l’altro, il calo dei prezzi delle materie prime sui mercati mondiali è destinato a determinare un rallentamento della crescita economica dell’Africa, aggravando le condizioni del continente che già paga più di ogni altro le distorsioni della finanza e dell’economia globali.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE