Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Giornalismo come servizio
alle persone

· Deplorata la comunicazione basata su clamore e violenza verbale ·

Essere antenne di spiritualità, educare i giovani alla scuola del Vangelo, narrare senza cadere nel pettegolezzo. Sono questi i tre impegni affidati da Papa Francesco a collaboratori e amici di Telepace durante l'udienza di giovedì 13 dicembre, in occasione del quarantesimo di fondazione dell'emittente televisiva. In particolare il Pontefice ha invitato a praticare la spiritualità della carità: “Continuate a stare accanto ai carcerati, ai condannati a morte – è brutto questo, ma ancora c’è la pena di morte – come quando vi siete recati nel Braccio della morte in Texas, dove avete accompagnato e assistito al patibolo due giovani, dopo averli confortati con i Sacramenti".

Il discorso del Papa

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

10 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE