Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Umile testimonianza
e ulteriore prova di santità

· Il commento del Papa allo scritto di Paolo VI ·

Pubblichiamo il testo di Papa Francesco a commento degli scritti di Paolo VI raccolti nel volume di monsignor Leonardo Sapienza “La barca di Paolo”.

Ho letto con stupore queste lettere di Paolo VI, che mi sembrano una umile e profetica testimonianza di amore a Cristo e alla sua Chiesa; e una ulteriore prova della santità di questo grande Papa.

Di fronte alla tremenda missione che gli è stata affidata; di fronte a contestazioni, e ad una società in vertiginoso cambiamento, Paolo vi non si sottrae alle sue responsabilità.

Ciò che a lui importa sono i bisogni della Chiesa e del mondo. E un Papa impedito da grave malattia, non potrebbe esercitare con sufficiente efficacia il ministero apostolico.

Per questo, in coscienza, e dopo matura riflessione, indica le sue precise volontà, per il bene superiore della Santa Chiesa.

Dobbiamo ringraziare Dio, il solo che guida e salva la Chiesa, per aver permesso a Paolo VI di continuare fino all’ultimo giorno di vita, a essere padre, pastore, maestro, fratello e amico.

Città del Vaticano, 8 dicembre 2017

Francesco

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE