Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Umanità in fuga

· Oltre trenta milioni gli sfollati interni nel mondo ·

Allarme internazionale per gli sfollati. Alla fine del 2013, nel mondo il numero delle persone colpite da guerre o calamità e costrette ad abbandonare le proprie case, pur restando nel proprio Paese, ha raggiunto i 33,3 milioni: dati che rivelano un aumento significativo.

Un campo di sfollati in Africa

 A riferirlo è il nuovo rapporto dell’Internal Displacement Monitoring Centre (Idmc), che traccia un quadro globale dell’emergenza. È l’Asia la parte del mondo più colpita da questa piaga. Alla fine del 2013 il Pakistan aveva quasi 750.000 sfollati interni, con migliaia di persone in fuga a causa della violenza che ha colpito le aree tribali di amministrazione federale e la provincia di Khyber Pakhtunkhwa. La cifra vale da sola quasi un quarto dei 3,2 milioni di sfollati in Asia nel 2013, anche se — dicono gli analisti — molte situazioni critiche non compaiono nelle statistiche.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE