Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Ucraina, Georgia e Moldova
più vicine all’Europa

· Firmato a Bruxelles l’accordo di associazione e libero scambio ·

È stato suggellato oggi a margine del vertice europeo l’accordo di associazione e libero scambio tra l’Ue e tre Repubbliche ex sovietiche, Ucraina, Georgia e Moldova. Nel corso della cerimonia il documento è stato sottoscritto nell’ordine dal premier moldavo, Iurie Leanca, dall’omologo georgiano, Irakli Garibashvili, e dal presidente ucraino, Petro Poroshenko. Per il leader di Kiev si tratta di un’occasione di rilancio e di un nuovo inizio, oltre che una «dimostrazione di solidarietà» da parte dell’Ue. «L’accordo rappresenta una prospettiva assolutamente nuova per il mio Paese», ha osservato il presidente ucraino aggiungendo che «non ci lasceremo sfuggire questa opportunità di modernizzazione. «È un giorno storico», ha ribadito Poroshenko, «il più importante per l’Ucraina fin dall’indipendenza», quando nel 1991 si proclamò sovrana fuoriuscendo dall’ex Unione sovietica. «Anche la Crimea oggi è parte di questo accordo», ha poi affermato.

 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE