Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Tutti siamo preziosi per tutti

· Povertà, ricchezza e solidarietà in una riflessione di Papa Francesco ·

Martedì 25 febbraio a Roma verrà presentato il libro del cardinale eletto  Gerhard Ludwig Müller Povera per i poveri. La missione della chiesa (Città  del Vaticano, Libreria Editrice Vaticana, pagine 312, euro 20).

 Oltre agli  scritti del prefetto della Congregazione per la dottrina della fede il  libro ha una prefazione scritta Papa Francesco e anche testi di Gustavo  Gutiérrez e del teologo Josef Sayer.  "Di per sé il denaro è uno strumento buono - scrive il Papa - come quasi  tutte le cose di cui l’uomo dispone: è un mezzo che allarga le nostre  possibilità. Tuttavia, questo mezzo può ritorcersi contro l’uomo. Il   denaro e il potere economico, infatti, possono essere un mezzo che  allontana l’uomo dall’uomo, confinandolo in un orizzonte egocentrico ed   egoistico. La stessa parola aramaica che Gesù utilizza nel Vangelo —  mammona, cioè tesoro nascosto (cfr. Matteo, 6, 24; Luca, 16, 13) — ce lo  fa capire: quando il potere economico è uno strumento che produce tesori  che si tengono solo per sé, nascondendoli agli altri, esso produce  iniquità, perde la sua originaria valenza positiva". Non esistono solo le  povertà legate all’economia, continua Papa Francesco. Originariamente l’uomo  è povero, è bisognoso e indigente. Quando nasciamo, per vivere abbiamo  bisogno delle cure dei nostri genitori, e così in ogni epoca e tappa della  vita ciascuno di noi non riuscirà mai a liberarsi totalmente dal bisogno e dall’aiuto  altrui, non riuscirà mai a strappare da sé il limite dell’impotenza  davanti a qualcuno o qualcosa. Anche questa è una condizione che   caratterizza il nostro essere “creature”: non ci siamo fatti da noi stessi  e da soli non possiamo darci tutto ciò di cui abbiamo bisogno. Il leale  riconoscimento di questa verità ci invita a rimanere umili e a praticare  con coraggio la solidarietà, come una virtù indispensabile allo stesso  vivere. "Ho fatto esperienza molto concreta della Chiesa povera per i  poveri in Perú - scrive nel suo libro il cardinale eletto Gerhard Ludwig   Müller - negli slums di Lima e tra i contadini delle Ande, restando  stupito quando, incontrando quelle persone, ho visto e percepito una fede  piena di gioia e di vita. La fede testimoniata apertamente e trasmessa con  amore è tra i tesori più grandi di queste popolazioni, pur gravate da  enormi  preoccupazioni quotidiane per la loro stessa vita" 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE