Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Una scienza per tutti

· Udienza del Papa alla Specola Vaticana e ai partecipanti alla Scuola estiva di astrofisica ·

Le scienze possono essere «uno strumento adatto ed efficace per promuovere la pace e la giustizia», perciò «è giusto che tutti i popoli abbiano accesso alla ricerca e alla formazione scientifica. 

L’auspicio che tutti i popoli possano godere dei benefici della scienza è una sfida che ci impegna tutti, specialmente gli scienziati». Si è conclusa con un’esortazione a condividere nella maniera più ampia possibile le conoscenze acquisite, l’udienza di giovedì 26 giugno nella quale Papa Francesco ha incontrato, nella Sala dei Papi, professori e studenti della quattordicesima Scuola estiva della Specola Vaticana che, dopo un mese di attività, si chiuderà il 27 giugno nell’Osservatorio astronomico di Castel Gandolfo. Il Pontefice nell’occasione ha salutato anche i padri e i fratelli gesuiti e gli impiegati della Specola.

Il testo integrale del discorso del Papa

La traduzione italiana 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

17 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE