Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Tsipras
non convince Bruxelles

· Bocciata la bozza di accordo mentre si attendono le richieste dei creditori ·

I creditori internazionali si preparano a rispondere alle offerte fatte dal premier ellenico, Alexis Tsipras, che ieri ha presentato una prima bozza di accordo per salvare la Grecia, giudicata però insufficiente da Bruxelles. 

Il premier ellenico Alexis Tsipras ad Atene (Ansa)

E intanto, questa mattina è giunto un nuovo allarme dall’Ocse: in Grecia, «pur assumendo che si trovi un accordo con i creditori, la crescita resterà comunque debole» perché «l’incremento di investimenti e consumi sarà minato da condizioni di credito in deterioramento e bassa fiducia» si legge nell’annuale Economic Outlook dell’organizzazione parigina. Dopo l’incontro di lunedì sera a Berlino tra i vertici di Bce, Commissione europea, Fondo monetario internazionale (Fmi) e i leader di Francia e Germania, martedì sono proseguite le discussioni ad alto livello. Secondo indiscrezioni, sarebbero state in buona sostanza superate le divergenze tra Fmi ed europei, tanto da poter approntare una bozza di accordo da sottoporre al Governo greco. Tsipras ieri ha a sua volta annunciato un proprio documento di riforme.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

10 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE