Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Trump ribadisce il principio dell’unica Cina

· In un colloquio con il presidente Xi Jinping ·

L’amministrazione statunitense continuerà a rispettare la politica dell’unica Cina per consentire un dialogo sempre più produttivo tra Washington e Pechino. È questo il principale risultato del colloquio tenutosi oggi tra il presidente statunitense, Donald Trump, e il presidente cinese, Xi Jinping. 

Un colloquio definito «cordiale» da entrambe le parti. «I due leader hanno discusso numerosi argomenti e il presidente Trump si è detto d’accordo, su richiesta del presidente Xi, di onorare la politica dell’unica Cina» sottolinea un comunicato della Casa Bianca. Il presidente Xi — riferisce l’agenzia Xinhua — ha dichiarato di avere «apprezzato il sostegno alla politica dell’unica Cina». Quello dell'unica Cina è un principio fondamentale nelle relazioni diplomatiche tra Stati Uniti e Cina, in particolare per quanto riguarda la complessa questione dello status politico di Taiwan. E negli ultimi tempi non sono mancate, proprio su questo delicato punto, forti tensioni. Come quando, lo scorso 2 dicembre, dopo la vittoria alle elezioni, Trump ebbe una telefonata con la leader di Taipei, Tsai Ing-wen. In quell'occasione Pechino protestò dicendosi «seriamente preoccupata». Poi l'attrito è andato scemando e il rapporto è stato ricucito. Due giorni fa Trump ha scritto una lettera al governo di Pechino mettendo in evidenza la volontà di lavorare per «sviluppare una relazione costruttiva» tra i due Paesi e ha ringraziato il presidente cinese per il messaggio di congratulazioni inviato in occasione dell’insediamento alla Casa Bianca, il 20 gennaio scorso. «Deve essere ben chiaro — ha affermato il portavoce del ministero degli esteri cinese Lu Kang — che quello dell'unica Cina si tratta di un principio alla base delle relazioni tra Washington e Pechino. Trump ha espresso questo impegno e noi lo apprezziamo». Lu ha quindi definito «invariato» l'impegno di Pechino per definire «un nuovo tipo di legami tra maggiori potenze». E questo poiché «i due Paesi — ha detto — rappresentano un quarto della popolazione mondiale, un terzo del pil globale e un quinto del commercio». 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 dicembre 2018

NOTIZIE CORRELATE