Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Trump inserisce
i Pasdaran
tra i gruppi terroristici

· Durissima reazione del governo iraniano ·

L’amministrazione statunitense ha inserito nella lista delle organizzazioni terroristiche straniere il corpo iraniano dei guardiani della rivoluzione islamica. Meglio conosciuti come Pasdaran, i guardiani della rivoluzione rispondono direttamente alla Guida suprema, ayatollah Ali Khamenei.

L’iniziativa statunitense, annunciata dal presidente Donald Trump, è stata definita storica dal dipartimento di stato che per la prima volta ha inserito nel novero dei gruppi terroristici una branca delle forze armate di un paese straniero. «Grazie per aver accettato un’altra mia richiesta che serve gli interessi delle nostre nazioni e di quelli della regione, ha commentato il premier israeliano Benyamin Netanyahu alla vigilia delle elezioni legislative. «Un altro regalo pre-elettorale sbagliato a Netanyahu. Un’altra pericolosa disavventura degli Stati Uniti nella regione», ha a sua volta commentato il ministro degli esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, che ha proposto e ottenuto dal consiglio di sicurezza nazionale iraniano di includere le truppe statunitensi che operano in Medio oriente e Asia nella sua lista delle organizzazioni terroristiche.

«Ci si potrebbe chiedere se questo sia davvero nel nostro interesse», ha osservato l’ex sottosegretario statunitense e negoziatore sul nucleare iraniano Wendy Sherman, ora direttrice del Center for Public Leadership alla Harvard Kennedy School. «I guardiani della rivoluzione sono già pienamente sanzionati e questa escalation mette assolutamente a rischio le nostre truppe nella regione», ha aggiunto. In effetti, già prima di ieri i Pasdaran erano indicati e sanzionati dagli Stati Uniti come sostenitori del terrorismo e l’Iran stesso è designato come “stato sponsor del terrorismo”, accusato di sostenere finanziariamente gruppi come Hezbollah e Hamas. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE