Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Trump favorevole ad armare gli insegnanti

· Mentre continua la mobilitazione degli studenti per chiedere una stretta sulla vendita ·

Un momento dell’incontro di Trump con la rappresentanza degli studenti della scuola  di Parkland (Ap)

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha ribadito di essere favorevole all’ipotesi di dotare di armi i professori. «Se ci fossero insegnanti esperti di armi, potrebbero porre fine ad un attacco molto velocemente» ha affermato ieri, incontrando alla Casa Bianca un gruppo di ragazzi e insegnanti della scuola di Parkland, in Florida, teatro dell’ultima strage compiuta da uno studente. Con loro anche i familiari di alcuni dei diciassette giovani uccisi. Sono qui «per ascoltare», ha sottolineato Trump in apertura dell'incontro, tornando a garantire che la sua amministrazione ha intenzione di lavorare sui controlli e sulle verifiche preventive per i detentori di armi o potenziali tali. Il presidente ha inoltre menzionato la possibilità di alzare i limiti di età per l’acquisto di armi, ed è tornato a rimarcare la necessità di vigilare strettamente sulla salute mentale delle persone che comprano questo materiale. Anche stavolta, dunque, è mancata l’indicazione di misure per limitare la vendita di armi. L’antidoto proposto dal presidente continua perciò a non piacere a quanti in questi giorni, dopo l’ennesima strage, si sono mobilitati. E con lo slogan «quanti altri ancora», la protesta, animata dagli studenti e sostenuta anche da personaggi del mondo dello spettacolo, è arrivata anche a Washington. Circa cinquecento persone si sono riunite davanti al Congresso, invocando il divieto di acquistare fucili d’assalto e controlli più rigidi su chiunque voglia comprare qualsiasi tipo di arma. Il corteo, che nel frattempo aveva raggiunto il migliaio di partecipanti, ha poi marciato verso la Casa Bianca.

Intanto lo sceriffo della contea della Florida teatro della strage ha ordinato ai responsabili autorizzati a farlo di dotarsi di fucili per controllare le scuole. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 febbraio 2019

NOTIZIE CORRELATE