Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Trump evoca il rischio di impeachment

· Secondo il presidente le conseguenze economiche sarebbero disastrose ·

«Se fossi sottoposto a impeachment, penso che i mercati crollerebbero. Penso che tutti diventerebbero più poveri. Non so come qualcuno possa essere messo in stato di accusa quando sta facendo un gran lavoro». Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Donald Trump dopo la dichiarazione di colpevolezza del suo ex avvocato Michael Cohen e dopo che una giuria ha dichiarato colpevole di frode fiscale l’ex manager della sua campagna elettorale Paul Manafort.
Davanti a un tribunale federale di Manhattan, Cohen ha affermato esplicitamente di aver agito «in coordinamento e su istruzione» dell’allora candidato alla Casa Bianca, quando, violando la legge sui finanziamenti elettorali, ha orchestrato pagamenti a due donne per comprare il loro silenzio sulle relazioni extraconiugali delle quali accusavano Trump.
In un’intervista rilasciata a «Fox News», il presidente ha elencato una serie di provvedimenti presi dalla sua amministrazione e ha fatto riferimento agli interventi per modificare i rapporti commerciali con la Cina. «Non credo che un altro presidente abbia fatto quello che ho fatto io in così poco tempo. Il più massiccio taglio fiscale della storia, una Corte suprema che sarà incredibile, l’economia migliore nella storia del paese», ha sottolineato.

Il capo della Casa Bianca ha inoltre affermato che il denaro versato alle due donne era suo personale e non dei fondi elettorali. Ha poi preso le distanze da Cohen — definito un inventore di bugie — che intanto minaccia nuove rivelazioni sulle ingerenze russe nelle elezioni presidenziali del 2016. Intanto emerge che un ex amico del presidente, l’editore David Pecker, ha collaborato con le autorità giudiziarie ottenendo l’immunità in cambio di informazioni. Secondo fonti giornalistiche, Pecker avrebbe fornito ai magistrati dettagli su ciò che il presidente Trump sapeva circa i pagamenti per i quali è stato incriminato Cohen.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE