Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

In tredici milioni
soffrono la fame

· ​Nella Repubblica Democratica del Congo ·

Oltre tredici milioni di persone nella Repubblica Democratica del Congo (Rdc) soffrono la fame a causa del conflitto che dilania in particolare il centro e l’est del paese. L’allarme è stato lanciato dall’Ipc Global Support Unit, che fornisce dati a organizzazioni come World food programme, Oxfam e Care. Secondo lo studio, i bambini congolesi che soffrono di malnutrizione sono sei milioni. La situazione rischia di aggravarsi ulteriormente per il rientro di cittadini della Repubblica Democratica del Congo espulsi dal vicino Angola. «Al 27 ottobre Caritas Congo ha contato 508.505 persone giunte in territorio congolese senza che il movimento sia in procinto di fermarsi». afferma un comunicato della Conferenza episcopale congolese (Cenco). «Molte delle persone espulse hanno dichiarato di avere subito brutalità e gravi violazioni dei diritti umani da parte delle forze dell’ordine angolane», denunciano i vescovi nel loro comunicato.

Ai primi di ottobre, le autorità di Luanda hanno emesso un ordine di espulsione nei confronti dei migranti congolesi impiegati nel settore minerario informale, nel nordest del paese. Una volta rientrate nella Rdc, le persone espulse si trovano prive di assistenza. «Migliaia di bambini, donne anziani, malati, invalidi, donne e uomini sani, sono scaricati indistintamente come volgare mercanzia sul suolo congolese, giorno dopo giorno, in zone di forte precarietà, dove le capacità d’accoglienza sono del tutto insufficienti per permettere loro di recuperare un minimo di dignità» denuncia la Conferenza episcopale. La situazione della Repubblica Democratica del Congo si inserisce in un quadro preoccupante che riguarda 51 paesi. In totale 124 milioni di persone che soffrono di fame acuta a livello globale.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE