Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Tragico conflitto
nello Yemen

· Decine di morti sotto le bombe ·

Si aggrava di giorno in giorno il bilancio delle vittime nel conflitto nello Yemen — spesso dimenticato dai media internazionali — e aumentano le sofferenze della popolazione civile.

Bombardamento su Sana’a (Ap)

E se non si riuscirà ad arrestare la violenza sul terreno tramite un compromesso politico, sempre più persone ne soffriranno. Secondo le stime delle Nazioni Unite, sono ormai 2.355 i civili uccisi nei violenti combattimenti in corso. Almeno 131 civili, tra cui molte donne e bambini, sono rimasti uccisi ieri in due raid aerei. Altre decine di persone sono rimaste ferite. Il bombardamento è stato effettuato su una festa di nozze nel villaggio di Al Wahga, nella provincia di Taiz. La coalizione ha negato la responsabilità dell’attacco.

E si contano ormai a decine i miliziani huthi uccisi negli scontri a Taiz, terza città del Paese, che vanno avanti da settimane. Le forze fedeli al presidente yemenita, Abd Rabbo Mansour Hadi, avanzano, seppur con grosse difficoltà e solo grazie all’aiuto degli intensi raid aerei compiuti dai caccia della coalizione a guida saudita, per conquistare la città considerata strategica nel quadro dell’offensiva finale verso la capitale.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE