Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Tragica ressa alla Mecca

· Almeno 717 morti e centinaia di feriti ·

Riad, 24. È di almeno 717 morti, secondo le ultime notizie fornite al momento in cui andiamo in stampa dalle autorità saudite, il bilancio della ressa di fedeli nella valle di Mina, a 15 chilometri circa di distanza dalla Mecca, dove si sta svolgendo il pellegrinaggio annuale, l’haji. 

Medici e personale della difesa civile saudita soccorrono i feriti della strage alla Mecca (Afp)

Altre centinaia di persone sono rimaste ferite. La folla premeva per raggiungere il luogo non lontano dalla città santa dell’islam, per partecipare alla cerimonia simbolica della lapidazione di Satana, che segna la fase finale del pellegrinaggio. In questo momento, secondo le autorità saudite, ai riti alla Mecca partecipano tre milioni di persone. Le resse, durante le concitate fasi della cerimonia, non sono rare. Tra i precedenti più gravi, l’incidente del gennaio 2006 che provocò 364 morti.

La tragedia è accaduta poco dopo le 7 di mattina, quando i fedeli si spostavano dai campi dove pernottano al luogo dove si svolge il rito della lapidazione delle tre colonne, che simbolizzano le tentazioni del diavolo, al terzo giorno del pellegrinaggio. L’incidente segue di pochi giorni quella avvenuto l’11 settembre, quando una gru precipitò sulla grande moschea della Mecca: morirono 107 persone e 238 rimasero ferite.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE