Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Tragedia
in Pakistan

· Oltre 157 morti nell’esplosione di un’autobotte ·

«Un inferno e una tragedia fulminea e inenarrabile». Così i sopravvissuti hanno raccontato in Pakistan la tragica esperienza vissuta ieri nella provincia di Punjab, dove un’autobotte con 40.000 litri di carburante si è rovesciata per lo scoppio di uno pneumatico, perdendo parte del carico, e poi incendiandosi ed esplodendo. 

L’autobotte andata a fuoco che ha causato la strage (Afp)

Il bilancio, ancora provvisorio, è di oltre 157 morti e 120 feriti, quaranta dei quali ricoverati in ospedale in gravissime condizioni. In un primo momento era sembrato che quello accaduto vicino alla città di Ahmedpur East fosse un normale incidente che implicava solo disagi e richiedeva l’intervento della polizia stradale per assicurare lo scorrimento del traffico sulla statale fra Karachi e Lahore. Ma in pochi minuti si è invece trasformato in una tragedia di proporzioni gigantesche, che ha segnato con morte e dolore l’ultimo giorno del ramadan, gettando nella disperazione centinaia di famiglie. In dichiarazioni ai media, il commissario della polizia della provincia del Punjab, Raja Riffat, ha spiegato che «i primi agenti giunti sul posto hanno tentato di convincere la popolazione a mantenersi alla larga dal pericoloso veicolo». Ma il loro sforzo, ha sottolineato il commissario, «è stato inutile, perché, accorse dal vicino villaggio di Bahawalpur e dai campi di mango confinanti con la statale, circa 300 persone si sono precipitate verso l’autobotte per riempire ogni tipo di recipiente disponibile con il carburante che fuoriusciva». È stata una tragedia della povertà. A un tratto, forse per l’incauto gesto di un fumatore che ha gettato un mozzicone di sigaretta acceso, il liquido sparso al suolo si è incendiato e ha provocato uno scoppio, con una densa colonna di fumo nero che si è subito levata nel cielo. Testimoni oculari hanno riferito che una enorme palla di fuoco ha subito avvolto la folla, che non ha avuto il tempo di allontanarsi, causando l’atroce morte fra le fiamme di molte decine di uomini, donne e bambini. L’incidente nel Punjab ha superato per vittime uno simile avvenuto nel 2015 a Karachi, quando, nello scontro seguito da un incendio fra un autobus ed un autobotte carica di benzina, morirono 62 persone.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

11 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE