Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Tragedia
a largo delle Canarie

· ​Dispersi 24 migranti a causa di un naufragio ·

Migrante afghana appena sbarcata sull’isola greca di Lesbo con il suo bambino (Reuters)

Nuove tragedie legate all’immigrazione. Un barcone con a bordo 46 migranti è affondato ieri nell’oceano Atlantico fra il Sahara occidentale e le Canarie a 128 miglia dalle coste dell’arcipelago spagnolo. Ventiquattro persone risultano disperse, riferisce la stampa di Madrid. La Guardia costiera spagnola ha potuto trarre in salvo 22 migranti, tutti giovani uomini, secondo «El País». Stando ai sopravvissuti, le altre persone a bordo della barca sono morte. Al momento, tuttavia, non si ha alcuna conferma ufficiale. Secondo l’agenzia Efe, se fosse confermato che non ci sono altri superstiti, sarebbe la tragedia più grave di questo tipo al largo delle Canarie dal 2006, quando 45 migranti morirono annegati nel naufragio di due imbarcazioni provenienti dal Sahara occidentale e dalla Mauritania. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE