Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Trafficanti senza pietà

· Nuova tragedia dell’immigrazione mentre si celebra la prima giornata mondiale contro la tratta di esseri umani ·

Roma, 30. Proprio mentre si celebra la prima giornata mondiale contro la tratta di esseri umani, si registra oggi un’altra tragedia dell’immigrazione: almeno venti persone — nuove vittime di trafficanti senza scrupoli — sono morte e decine sono disperse nel naufragio di un barcone a largo della capitale Tripoli. Lo ha reso noto questa mattina il portavoce della Marina libica. Secondo le 22 persone tratte in salvo, a bordo c’erano circa 150 migranti.

In queste ore, le notizie di barconi alla deriva, soccorsi e sbarchi si succedono senza tregua. È giunto oggi a Porto Empedocle, in Sicilia, un mercantile con a bordo 112 migranti di origine subsahariana soccorsi ieri. Il trasbordo e lo sbarco in banchina dei profughi è curato da motovedette della Guardia costiera e da unità navali dei Carabinieri e della Polizia italiani: personale medico e giuridico è adibito alla prima assistenza dei migranti. Un’altra nave, che ha soccorso ieri circa duecento migranti nel Canale di Sicilia, sta facendo rotta verso il porto di Pozzallo, nel Ragusano. Durante la notte tra lunedì e martedì, la Marina militare italiana ha soccorso a est di Lampedusa un altro barcone con 187 migranti a bordo, tra cui 31 donne e sei minori.

Come detto, si celebra oggi, 30 luglio, la prima giornata mondiale dell’Onu contro la tratta delle persone. «La giornata — ha detto in un messaggio il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon — è un invito all’azione per mettere fine a questo crimine e dare speranza alle vittime, che spesso vivono non riconosciute tra noi». 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE